Arredare lo studio: creare uno spazio adatto al lavoro

Arredamento-per-lo-studio

Avete appena comprato casa e pensate di adibire un locale a studio? Avete già una sala da lettura ma volete rammodernarla? Ecco a voi alcuni semplici consigli per rendere unico e flessibile questo ambiente! Studiare, lavorare, pensare, utilizzare il computer, ma anche ascoltare la musica e guardare la televisione: queste sono alcune delle attività che più spesso vengono compiute in questo ambiente. Uno spazio che deve essere polifunzionale e flessibile deputato principalmente al lavoro mentale, di conseguenza ogni cosa deve essere disposta in modo tale di favorire la concentrazione e fornire le migliori condizioni per la lettura.

L’arredo principe di questo ambiente è ovviamente la scrivania. Il consiglio è quello di comprarla ampia e spaziosa, possibilmente ergonomica e realizzata in materiali semplici, opachi e chiari (si va dal classico legno fino ai laccati e ai laminati). Su questo piano, oltre ad un’altra infinità di cose, spesso viene appoggiato anche il computer quindi bisogna disporre la scrivania in modo che nelle vicinanze ci sia una presa per la corrente. Se svolgete una mansione di tipo tecnico è meglio se il piano è inclinabile e dotata di una cassettiera. Da abbinare alla scrivania una bella e soprattutto comoda sedia, meglio se ergonomica, imbottita e dotata di rotelle girevoli: la comodità della seduta è fondamentale a lungo andare.

Anche l’illuminazione dell’ambiente è molto importante se si vogliono evitare cali della vista. La soluzione ottimale sarebbe quella di posizionare la scrivania vicino alla finestra o sotto all’abbaino in modo da poter godere della luce diurna zenitale. Se questo non è possibile per l’illuminazione artificiale è consigliabile scegliere le lampadine a basso consumo o quelle a luce blu. Ora non resta che rendere più personale l’ambiente con i complementi d’arredo.