Come arredare una mansarda in legno



A chi non piacciono le mansarde con le loro travi a vista e i loro colori caldi e accoglienti? Il problema è che hanno grandi dislivelli nelle altezze dei soffitti, i quali rendono spesso necessario l’intervento di un falegname per realizzare mobili su misura (ovviamente molto più cari di quelli commercializzati dalla grande distribuzione e poco versatili in caso di trasloco).

Il problema delle altezze varia per ogni caso e quindi non è possibile dare consigli generali, ma volendo invece parlare delle linee generali da seguire nell’arredamento di una mansarda, bisogna dire fin da subito che è un ambiente molto particolare e caratterizzato fin dall’inizio. Il gioco delle altezze e l’intrecciarsi delle travi a vista rendono caldo e particolare l’ambiente in modo da rendere utilizzabili anche gli arredi dai colori chiari o tenui, che in una stanza totalmente bianca andrebbero invece un po’ a morire.

Da escludere sono i mobili in legno, soprattutto se questi tendono a nuance molto scure, per evitare l’effetto baita di montagna! Per contro, si adattano perfettamente a questo tipo di soluzione abitativa i materiali ultramoderni e di design.

Per quanto riguarda l’illuminazione bisogna dire che lampadari e faretti non sono adatti, mentre sono da privilegiare al contrario soluzioni come appliques e lampade a terra.

Non bisogna però mai dimenticarsi di personalizzare l’ambiente con qualcosa di colorato come cuscini, quadri, stampe o tappeti.