Design del giocattolo: unire sicurezza e divertimento

design giocattolo

Sei un giovane designer e ti piacerebbe lavorare nel settore del design del giocattolo? Sei un genitore responsabile che vuole per il proprio figlio giochi istruttivi e divertenti ma che al contempo siano sicuri? Questo post è per voi: parleremo infatti delle caratteristiche che rendono un giocattolo un giusto strumento di divertimento per i bambini.

Ogni gioco che viene messo in commercio viene (o dovrebbe essere) pensato per uno specifico target d’età. Le fasi evolutive del bambino sono molto delicate e diverse tra di loro e quindi bisogna stare molto attenti nel momento in cui si sceglie un gioco. Questo infatti deve favorire lo sviluppo mentale e fisico del bambino stimolandone le capacità intellettive e divertendolo. Solitamente tutti i giocattoli, oltre al simbolo CE che attesta la conformità del prodotto alle normative europee, riportano sulla confezione un’età consigliata. Non bisogna assolutamente sottovalutare questo dato: proporre ad un bambino di 3 anni un gioco per neonati può non stimolare l’intelligenza del bambino e menomarne in qualche modo la crescita; al contrario far giocare un bambino di qualche mese con un gioco che riporta il divieto per bambini fino ai 3 anni può generare il rischio di ingestione di parti piccole. I giocattolo non devono inoltre avere punte o angoli troppo sporgenti oppure corde troppo lunghe. I giochi elettici non devono mai essere collegati direttamente alla corrente elettrica ma devono essere muniti di trasformatore. Se il giocattolo emette rumori o suoni è meglio verificare che non siano troppo elevati: i bambini sono molto più sensibili degli adulti ai rumori e potrebbero esserne infastiditi.