Grado Collection – Special Edition by Ron Gilad al London Design Festival 2013

LDF_MolteniC_RonGilad_Installation_1_LR

In occasione del London Design Festival 2013, Molteni&C e Dada presentano a Londra una versione esclusiva della Collezione Grado° disegnata da Ron Gilad, artista e designer israeliano, nominato nel 2013 “Designer of the Year” dalle riviste Wallpaper ed Elle Decor.

Nel Flagship Store di Shaftesbury Avenue, arrivano le versioni speciali degli arredi disegnati ad hoc in occasione del Salone del Mobile 2013di Milano. Mobili-scultura che arricchiscono la Collezione Grado° con architetture sorprendenti. La nuova 45/libreria assembla in diagonale,come una struttura sospesa, vari elementi della forma originaria di 45°/tavolino. Compongono l’installazione anche il tavolo ovale PannaCotta, in marmo grigio carnico, 45°/specchiera e 45°/tavolo. Tutti pezzi unici in configurazioni e finiture speciali firmati Ron Gilad.

E poi nuovi colori per 60°/consolle in blu e 35°/consolle in rosso. Il progetto è un’estensione del concetto-chiave della Collezione Grado°. Una rotazione geometrica dei piani che porta ad angoli smussati a 45°, risolti grazie a un giunto metallico e a profili in alluminio, rivestiti con essenze pregiate o laccati con i colori primari, il giallo, il rosso e il blu.“La collaborazione con Molteni&C”, afferma Ron Gilad, “è stata molto interessante perché mi ha permesso di lavorare per la prima volta con un approccio industriale.

All’inizio mi sono informato sulla storia del marchio, sui valori, e ho indagato come esaltarli. Mi sono concentrato sulle forme base e le ho manipolate, sia concettualmente che concretamente. Ci sono riuscito utilizzando l’essenziale, per esaltare il concetto di funzionalità”.A Londra arrivano anche i nuovi prodotti delle collezioni Molteni&C. Teso, successore del pluri premiato Arc, è il tavolino disegnato da Foster+Partners, che stupiscono ancora una volta con un tavolino dalle forme assolutamente inedite, un solido dalla forma complessa dove leggerezza e solidità convivono. La struttura si ottiene perforando una lamiera rotonda di acciaio, con incisioni al laser, e poi stirandola per ottenere una forma tridimensionale.Ferruccio Laviani disegna Holiday, un nuovo concetto di divano, meno essenziale e più decorativo, basato su un comfort avvolgente ed emozionale, e Nature, un sistema di riposo 100% naturale per dormire sano.

Filigree è la nuova serie di tavoli fissi ed allungabili di Rodolfo Dordoni. Design rigoroso e uso armonioso di materiali dalle diverse caratteristiche materiche sono il tratto distintivo di questo progetto. Ron GiladNasce nel 1972 a Tel-Aviv e studia alla Bezalel Academy of Art and Design a Gerusalemme. Dopo aver vissuto e lavorato a New York, è tornato in patria. Gli oggetti ibridi di Ron Gilad abbinano l’ingegno concreto al gioco estetico; si collocano sul sottile e creativo confine fral’astratto e il funzionale. Le sue opere raccontano la relazione tra l’oggetto e la sua funzione, mettendo in discussione la percezione umana. Ron Gilad pone incessanti domande in formato tridimensionale e congegna risposte che creano un campo di fertile dubbio. In senso metaforico, è un linguista che crea un linguaggio proprio. Studia le origini delle “parole” e sviluppa nuovi “sinonimi”.Il suo lavoro, che spazia dai pezzi unici alle edizioni limitate sino alla produzione di serie, non ha “data di scadenza” e fa parte delle collezioni sia pubbliche che private di tutto il mondo: Tel-Aviv Museum of Art, Periscope Contemporary Design Gallery, Jerusalem Art Center, Ramat-Gan Museum of Modern Art e Metropolitan Museum di New York.

LDF_MolteniC_RonGilad_Installation_1_LR