Nemo Cassina rilancia la famosa Carmencita rivisitata da Hikaru Mori

Carmencita

Carmencita è la lampada disegnata e ideata dalla designer giapponese Hikaru Mori per la collezione firmata dall’azienda italiana Nemo Cassina. La lampada Carmencita è stata esposta nel corso della mostra Il filo rosso, che è stata organizzata in occasione dell’iniziativa dedicata al paese nipponico Mi Japan for Japan, in corso a maggio presso i chiostri dell’Umanitaria di Via San Barnabà 38 a Milano.

Questa è una lampada da tavolo che si caratterizza per una struttura a cono realizzata in vetro soffiato bianco attorno alla quale ci sono due diversi diffusori che hanno un angolo di apertura differente l’uno dall’altro. La disposizione di questi due diffusori può essere facilmente cambiata creando delle diverse configurazioni.

Il risultato è una lampada dal design contemporaneo contraddistinta da linee semplici ma innovative ideali per arredare i diversi ambienti domestici. Carmencita si presenta con un tocco di ironia e la possibilità di scegliere tra tre nuove finiture dello schermo. Novità per un oggetto di illuminazione che è caratterizzata da semplicità formale e un tocco di ironia grazie ai tratti che richiamano la mascotte di un noto marchio di caffè italiano.

Per quanto riguarda la struttura, Carmencita è formata da un cono in vetro soffiato bianco che diffonde delicatamente la luce e la sua forma è animata da due diffusori dall’angolo di apertura differente l’uno dall’altro.

Una lampada quindi trasformabile che può mutare in base al mood del momento e che consente di giocare con l’arredamento senza mai stancare. Basta un gesto per cambiare forma alla nuova lampada di Nemo-Cassina Lighting: Carmencita.