Parquet: consigli per scegliere

parquet

Benché siano decenni che si continuano a sperimentare materiali sempre nuovi da utilizzare nell’arredamento domestico e non, i materiali classici e tradizionali esercitato tutt’ora intatto il loro potente fascino. Il legno è per antonomasia l’elemento preponderante dell’arredo tradizionale di tutto il mondo. Con il suo tono caldo e intimo, riesce a far vibrare nell’aria i tuoi toni ambrati rendendo l’ambiente personale e accogliente.

Sarà anche per queste sue caratteristiche che, mentre i materiali innovativi sono continuamente fagocitati dall’ultimo ritrovati tecnico successivo, il legno continua ad essere molto amato. In particolare nelle pavimentazioni, il parquet non è adottato solo nelle soluzioni abitative più classiche e tradizionali, ma anche in quelle moderne, visto che si coniuga perfettamente con quasi tutte le tipologie di arredi.

Esistono parquet realizzati con moltissime tipologie di legno, dalle più semplici alle più pregiate. Dai toni più chiari e neutri a quelli più caldi e ambrati. Non si tratta di una scelta banale: il tono del legno del pavimento andrà a riverberare in tutto l’ambiente caratterizzandolo marcatamente. Di solito per gli ambienti più bui si sconsigliano i colori scuri che danno l’impressione di spazi più piccoli del reale.

Il parquet è una soluzione molto resistente che può essere adottata in tutti gli ambienti della casa (compresa la cucina e addirittura il bagno!). Oltre alle canoniche listelle di legno, il parquet può andare a disegnare sul pavimento complessi disegni decorativi (si tratta per lo più di motivi geometrici caratterizzati da andamenti raggianti): l’effetto è davvero molto elegante.

In base alla qualità del materiale utilizzato, si avranno costi da sostenere molto differenti tra di loro.