Progetti case interni: geometrie perfette per le vostre stanze

progetto

Bisogna dire fin da principio che progettare gli ambienti di una casa non è un’abilità che può essere improvvisata in quanto richiede molto studio e parecchi anni di esperienza nel settore. Quindi l’opzione migliore è sempre quella di rivolgersi ad un architetto competente che, insieme ad un bravo interior designer, andrà a scegliere le varie componenti che caratterizzeranno gli interni dell’abitazione, dalla pavimentazione agli infissi, dalle soffittature al posizionamento delle mura non portanti.

Certo è che l’idea di progettarsi in autonomia la propria abitazione è alquanto affascinante per molti. A questi è dedicato questo post che, ovviamente senza molte pretese, intende dare qualche dritta per progettare gli interni di una casa. I criteri da seguire sono sempre quelli della funzionalità, dell’unitarietà, della vivibilità e della sobrietà. Sostanzialmente le scelte semplici e pratiche sono le meglio riuscite e quelle che stancano meno nel tempo. La prima cosa da fare è quella di concentrarsi sugli invasi spaziali cercando di massimizzare le risorse spaziali che si hanno a disposizione. Le eccessive parcellizzazioni in stanze sono da evitare: molto meglio poche stanze luminose e spaziose che rendono alla lunga la casa più vivibile.

Un valido supporto alla progettazione può venire dalla rete internet dalla quale è possibile scaricare alcuni programmi gratuiti dedicati. Tra i più utilizzati segnalo Sweet Home 3D, Planning Wiz 3, My Deco, Floor Planner, Autodesk Home Styler, Buildy, 3Decorator, Small Blue Printer, pCon Planner, Color Jive e Garden Planner. Si tratta di software userfriendly che utilizzano un’interfaccia grafica a 3D molto intuitiva.