Scale per interni: come scegliere la soluzione migliore per la tua abitazione

scale

Che le si preferiscano a chiocciola o a giorno, in legno, vetro o metallo non importa: per ogni soluzione abitativa si può trovare la soluzione che meglio si adatta all’ambiente in modo da collegare due o più piani. Lo sviluppo di nuovi materiali e lo studio di nuove tecnologie permette oggi alle case produttrici di proporre soluzioni leggere, belle, poco ingombranti e davvero per tutti i gusti.

Innanzitutto quando si deve scegliere una scala per la propria abitazione occorre tenere presente che, indipendentemente da forma, dimensioni e materiali con cui sono realizzate, le scale interne si possono suddividere in due tipologie. Ovvero quelle in muratura, costituite solitamente in opera, che vengono eseguite su progetto e richiedono maggiore spazio e quelle prefabbricate che sono invece modelli proposti dalle aziende specializzate. Queste ultime sono versatili, leggere, compatte, componibili e riadattabili nel tempo. Non mancano comunque scale prefabbricate che hanno un aspetto del tutto simile a quelle tradizionali. Con l’avanzare delle ricerche sui materiali, oggi la gamma di prodotti disponibili è veramente molto vasta: i prodotti non si differenziano solo per forma e materiale ma anche per stile divenendo elemento caratterizzante dell’intero ambiente.

Prima di fare una scelta definitiva bisogna valutare diversi fattori caratterizzanti l’ambiente nel quale verrà inserita la scala. Il primo è il dislivello da colmare: se è basso si può scegliere una rampa continua, altrimenti è più indicato un modello ad angolo o con un pianerottolo intermedio. Altri elementi da tenere in considerazione sono il peso della struttura, la superficie che andrà ad occupare e la sua posizione all’interno dell’ambiente.