Scegliere colore camera da letto: una scelta non sempre facile

colori pareti

Benché possa sembrare un qualcosa di superfluo, il colore delle pareti in una casa è un elemento essenziale nel caratterizzare un ambiente e nel forgiare un’anima all’intera abitazione. Per questo non può assolutamente essere trascurato come qualcosa di secondario. Spesso le persone non riflettono affatto sulle potenzialità insite nella possibilità di colorare le pareti pensando che l’unico colore adatto sia il classico bianco. Si sbagliano di grosso: a seconda di che tipo di ambiente si vuole strutturare si potrà propendere verso colori accesi, freddi, neutri o caldi con un intento progettuale molto preciso. Solitamente sono prediletti i toni chiari che tendono a dilatare e a illuminare l’ambiente al contrario di quelli scuri che lo rendono più buio e piccolo.

Gli ambienti diurni sono solitamente quelli in cui si possono sperimentare soluzioni più azzardate (anche se a lungo possono annoiare) mentre quelli dedicati al sonno prediligono i toni neutri e che conciliano al sonno. Quindi meglio privilegiare i classici: bianco, panna, rosa antico, toni pastello e grigio. Se ti va di osare un po’ di più puoi provare ad applicare uno stancil alla parete: in questo modo darai un tocco personale al tutto senza far perdere alla stanza quell’aura di tranquillità e intimità.