Stili arredamento: fatti un’idea di come arredare casa!

stili arredo

Per i mobili il concetto di insieme prevale su quello dell’elemento singolo, quindi l’arredo deve essere concepito in modo unitario e non come la somma di tante parti tra loro slegate. Indipendentemente dal fatto che una poltrona o un letto siano di proprio gusto, è opportuno verificare che si adeguino all’arredo generale dell’abitazione, altrimenti si può adattare lo stile dell’ambiente al mobile stesso, facendone l’elemento principale. Certo però che questa ultima soluzione è possibile solo se in questo momento si sta provvedendo a scegliere l’arredo della casa.

Pur tenendo conto dei gusti personali e delle tendenze della moda è sempre possibile aggiungere personalità alla propria casa e ottenere il benessere e il confort desiderati. Ovviamente gli arredi devono adattarsi alle caratteristiche delle case e alle necessità e abitudini delle persone che vi abitano.

Cominciando ad entrare nel vivo dell’argomento possiamo dire che nell’arredo di una casa possono convivere più stili e tendenze: i più semplici e minimali possono alternarsi a quelli più eleganti ed elaborati. L’importante è mantenere una certa unità in tutta l’abitazione, una sorta di fil rouge che unisca il tutto. La tendenza attuale va verso arredi semplici e materiali innovativi, pur non escludendo la possibilità di inserire mobili antichi nel loro stato originale o riciclati. Per quanto riguarda il mondo dei mobili dal sapore antico sono possibili innumerevoli soluzioni che prendono nome dal periodo storico al quale si ispirano (si va dal barocco al liberty, dallo stile impero a quello neogotico). Non meno complicato è il panorama della produzione odierna che però si conforma molto spesso ad uno stile basilare e semplificato, basato su superfici satinate e riflettenti.