Vacanze: i 10 posti belvedere più belli d’Italia

800px-Sunset_over_florence_1

Altro che tropici: nel Belpaese i paesaggi mozzafiato sono dietro l’angolo, e a portata di auto. E nella classifica dei 10 punti panoramici imperdibili, il Parco Virgiliano di Napoli ottiene quasi un plebiscito di consensi, 41%, e si piazza al primo posto, battendo cosìPiazzale Michelangelo a Firenze (21%) e Belvedere Cederna di Roma, terzo con 9%. E la provincia italiana incalza le grandi città: ai piedi del podio si posizionano Enna, Varese e Ancona.

Questi i risultati emersi dal sondaggio lanciato su Facebook da TomTom e Bed-and- Breakfast.it per individuare i 10 migliori punti panoramici che non possono mancare in ogni navigatore, quelli facilmente raggiungibili in auto e da cui si possono ammirare i panorami più affascinanti d’Italia.

Insomma, non serve andare nel Gran Canyon o alle cascate di Iguazù: nell’anno delle vacanze al risparmio, il Belpaese offre splendidi paesaggi davvero a portata di mano – o perlomeno di macchina, anche a chi rimane in città o a chi ha scelto un viaggio on-the-road lungo la Penisola.

Napoli e la Campania ospitano il punto panoramico più amato, il Parco Virgiliano, una splendida terrazza che dal quartiere Posillipo si affaccia sul Golfo di Napoli abbracciando tutte le sue meraviglie: dall’Isolotto di Nisida alle isole di Procida, Ischia e Capri, dalla Baia di Trentaremi al Vesuvio.

Conquista il secondo posto, con il 21% dei voti, la meta irrinunciabile per tutti i milioni di turisti che affollano la città d’arte per eccellenza, Firenze:Piazzale Michelangelo, la terrazza da cui si gode il panorama più immortalato in foto e cartoline del capoluogo toscano. Realizzato nel 1865, Piazzale Michelangelo squaderna davanti agli occhi dei visitatori tutti i più bei monumenti fiorentini, da Santa Croce al Duomo, dal Ponte Vecchio a Palazzo Vecchio, fino alle colline di Fiesole e Settignano.

Solo al terzo posto invece per la Città Eterna: il Belvedere Cederna, con appena il 9% dei voti: un angolo forse poco conosciuto di Roma che offre, però, una vista unica su viale dei Fori Imperiali, dal Vittoriano fino al Colosseo. Torino ottiene invece un buon quarto posto con la Basilica di Superga, l’edificio che sorge in cima all’omonimo colle ad est della città. Per descrivere l’imperdibile vista che si gode dal suo piazzale, basta ricordare le parole che Jean Jacques Rousseau pronunciò guardando il panorama che dal capoluogo piemontese si estende fino alle Alpi: “Io ho dinnanzi il più bello spettacolo che possa colpire l’occhio umano”.

I balconi che si affacciano sulla provincia italiana diventano protagonisti a partire dal 5° posto, conquistato da Enna: il suo belvedere è un’ampia piazza realizzata nel 1927 che si affaccia sulla Sicilia settentrionale e spazia fino alle falde dell’Etna. All’altro capo dell’Italia, troviamo il 6° classificato: il Sacro Monte di Varese, dalla cui sommità lo sguardo arriva a scorgere in lontananza persino lo skyline di Milano.

Il Parco Belvedere di Ancona occupa la 7° posizione grazie alla magnifica vista sul porto e sul centro storico della città, mentre a sorpresa solo un8° posto per le Dolomiti. Chiudono la classifica al 9° e 10° posto, il Belvedere di La Morra, un balcone affacciato sulle Langhe in provincia di Cuneo e Piazza dei Fiori di Cervo (Imperia), da cui si domina il litorale della riviera ligure di ponente.