Colore per esterni: come scegliere la giusta tinta


Quante volte vi è capitato di notare case colorate in modo davvero bizzarro? Negli ultimi anni si stanno diffondendo dei colori per esterni davvero particolari e insoliti che non sempre possono piacere. In questo post vi daremo alcuni semplici suggerimenti per scegliere il colore più adatto per la vostra casa e per selezionare degli arredi da esterno che ben si adattino a questo colore.

Prima di tutto bisogna dire che il colore delle mura esterne di una casa sarebbe bene che si abbinasse al contesto nel quale è inserita. Ad esempio in un centro storico caratterizzato da vecchie case non si può dipingere la casa lilla (cosa che spesso è anche vietata da regolamenti comunali). La cosa migliore è scegliere colori che ricordino l’ambiente naturale. Anche per quel che riguarda i rivestimenti per esterni e i mobili da inserire in giardino la scelta migliore è quella di privilegiare materiali naturali e locali. È facile poi spezzare la monotonia del colore steso sulla grande superficie dell’esterno della casa con elementi come vasi, tavoli, sdraie, divanetti, panchine e altri complementi d’arredo scelti appositamente per inserirli in quell’ambiente. Di conseguenza non conta solo il colore scelto in modo assoluto, ma anche come entra in contatto con l’ambiente che lo circonda. L’obiettivo, come già detto, è quello di amalgamarsi perfettamente con il contesto evitando fratture e disomogeneità antiestetiche. Non bisogna neanche dimenticarsi dell’importanza che riveste il verde circondante la casa nel determinare l’esito finale. Infatti le piante sono una fonte cromatica di per sé, sia per l’infinità di sfumature di verde che presentano sia per la varietà dei colori dei fiori.

admin
  • Redattore specializzato in Design
  • Scrittore e Blogger

Google News

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta