Lavorare come grafico editoriale: come lavorare in questo settore


Il mondo dell’editoria ti affascina molto e sogni un futuro professionale in questo settore produttivo antico e denso di fascino? È un’aspirazione totalmente comprensibile perché nonostante le difficoltà evidenti di riconversione al digitale che sta affrontando l’intero comparto, si tratta di un capo che da sempre attira molti giovani appassionati e volenterosi. Non bisogna però compiere l’errore di pensare che l’editoria si limiti al mercato del libro: si tratta di un settore molto più ampio e in rapido sviluppo e crescita. Se si vogliono avere maggiori possibilità d’impiego infatti più che al libro cartaceo tradizionalmente inteso bisogna ampliare la propria ottica al mondo del digitale e del web 2.0.

Stanno nascendo infatti numerose nuove realtà che si occupano di pubblicare e-book oppure di gestire i contenuti di siti internet e blog oppure di aggiornare con nuovi articoli i siti dei quotidiani. L’apporto del mondo della grafica in tutto questo è a dir poco fondamentale: viviamo in mondo dove le persone hanno sempre meno tempo da perdere e sono abituate ad ottenere immediatamente le informazioni che stanno cercando. Il ruolo della grafica, soprattutto nel comparto dell’editoria digitale, è quello di facilitare la lettura e di permettere al lettore di raggiungere nel modo più chiaro e diretto possibile ciò che sta cercando. Sempre più serviranno nel settore persone flessibili, molto preparate e con uno sguardo polifunzionale. Non esiste più il lavoratore che guarda esclusivamente il suo “orticello”: ogni tassello della catena editoriale deve avere ben presenti gli altri ruoli e compiti professionali e riuscire a comprendere le logiche anche dei passaggi non di stretta competenza. Quindi se avete davvero la passione non vi resta che andare avanti con tanta buona volontà!

admin
  • Redattore specializzato in Design
  • Scrittore e Blogger

Google News

Commenti: Vedi tutto