Lexus, le automobili di lusso numero uno


Secondo lo studio 2012 sulla “soddisfazione dei clienti”, condotto dalla J. D. Power and Associates, anche quest’anno – per la quarta volta consecutiva – Lexus conquista il primo posto tra i marchi di lusso. Mark Templi, Vice Presidente e General Manager del gruppo Lexus, ha garantito che i livelli saranno ulteriormente migliorati.

 

Lo studio in questione si è basato sui feedback da parte dei proprietari e dei titolari di leasing su veicoli immatricolati dal 2007 al 2011; su una scala di 1000 punti, Lexus ha attenuto un punteggio totale di 861 punti, il punteggio più alto mai ottenuto dallo studio.

 

Lexus – acronimo di Luxury EXportation United States – è il brand di lusso della Toyota, fondato nel 1989, quando nascevano anche i marchi Acura e Infiniti, creati rispettivamente da Honda e Nissan. In pochi anni, Lexus si è imposto, come marchio di lusso, a livello mondiale.

 

La prima automobile a marchio Lexus è stata la Berlina LS, poi sono arrivate Coupè e Suv. Fin dalla nascita del marchio, i principali centri di produzione Lexus si trovano in Giappone, nelle regioni del Chubu e del Kyushu; la prima Lexus costruita al di fuori del Giappone è stata la Lexus RX, prodotta in Ontario – Canada – nel 2003.

 

La prima fase produttiva Lexus venne avviata nel 1987, con il modello LS 400, equipaggiato con un potente e avanzato motore, appositamente studiato per questo modello; vennero utilizzate leghe d’alluminio leggero per mantenere basso il peso totale.

 

Due anni dopo, il marchio Lexus venne presentato ufficialmente al Motor Show di Los Angeles; dopo pochi mesi, Lexus disponeva già di 70 propri concessionari negli USA. Oggi la gamma di modelli Lexus copre ogni categoria: dalle Berline di lusso, alle grandi Limousine, fino ai modelli Suv e sportivi.

 

Al salone di Ginevra 2012 è stato presentato il nuovo Suv Toyota: Lexus RX. Elegante, ma sportiva, con griglia frontale affusolata, nuovo design ed equipaggiamenti interni rinnovati, la Lexus RX si caratterizza per un linguaggio stilistico del tutto innovativo.

 

La versatilità di questa nuova autovettura sta proprio nel fatto che è stato introdotta – tra le altre – la modalità guida “sport”, che sarà attivabile mediante un comando separato che possiede una tecnologia specifica per regolare le dinamiche di guida del veicolo.

 

Le notevoli differenze fra le varie modalità di guida sono, poi, riscontrabili nei cambiamenti degli strumenti a disposizione del guidatore, come l’illuminazione del pannello strumenti: blu in caso di modalità guida Ev, Eco o Normal, rosso per la modalità Sport.

 

 

admin
  • Redattore specializzato in Design
  • Scrittore e Blogger

Google News

Commenti: Vedi tutto