Quanto costa arredare un monolocale/bilocale?

Sono moltissime le giovani coppie che, spinte dal desiderio di andare a convivere, si affidano alla rete per cercare informazioni sui costi di un appartamento monolocale o bilocale e dei costi per arredarlo.

La cosa più facile da fare è sicuramente quella di googlare domande come: quanto costa andare a convivere? Quanto costa vivere a Milano? Quanto costa l’affitto a Roma?

Quanto costa arredare un monolocale/bilocale?

Tra gli innumerevoli dubbi che assalgono coloro che sperano di uscire di casa il prima possibile c’è sicuramente anche quanto costa arredare la propria casa.

E così, pensando a chi è alle prime armi, abbiamo pensato di fare questo post che guidi le persone a farsi un’idea di quanto possa costare arredare una casa di piccole dimensioni.

Come potete ben immaginare l’arredamento è un bene che può avere dei costi molto differenti in base a differenti variabili che possono andare dai materiali scelti alla casa produttrice, dalla natura industriale o artigianale del mobile alla quantità di mobili di cui si necessita.

Il primo consiglio per contenere i costi è quello di valutare l’affitto di un monolocale o bilocale già arredato.

In questo modo evitiamo un esborso iniziale interessante, rimandando al futuro l’acquisto della casa e dei mobili.

Volendo fare già questo secondo passo, lasciamo da parte le grandi marche per fare una previsione basata su scelte di mobili industriali di marche low budget (IKA, Mondo Convenienza etc).

Andiamo ad analizzare le varie stanze che classicamente compongono i monolocali e i bilocali:

Occorre poi aggiungere il costo dei complementi d’arredo quali quadri, tappeti, vasi e decorazioni varie. Complessivamente si può spendere tra circa €3000 e €5000 per arredare in toto un piccolo appartamento.

  • Scrittore e Blogger

Continua: Progettare casa: come pianificare da solo gli interni della tua abitazione


Continua a leggere:

Exit mobile version