Tastiere in bamboo: quando il design diventa sostenibile


Le tastiere in bambù sono ormai in commercio e vengono realizzate da diversi produttori di computer, ma anche da altre aziende. Questo sembra essere un oggetto molto apprezzato dal pubblico, un aspetto che viene dimostrato anche dal numero delle vendite che è sempre in aumento. Un modo utile e semplice anche per rispettare l’ambiente. Il bambu’ infatti e’ la pianta ecologica per eccellenza, in quanto cresce a grande velocità (fino a 60cm al giorno), non richiede concimi ed antiparassitari e produce una grande quantità di Ossigeno (superiore alle altre piante). Tastiere e mouse in bambù non sono proprio una novità sul mercato ma ora stanno diventando molto popolari. Questo tipo di tastiera ha tasti in bambù e solitamente misura 395 x 155 x 20mm, filari e wireless, è supportata da tutti i sistemi operativi.

Non è una tastiera leggera, pesa infatti oltre un kg, inclusi quasi 90g di mouse ottico, ma il suo acquisto potrebbe essere programmabile nell’ottica di una notevole riduzione del danno futuro per l’ambiente. Peso e costo non sono così elevati e il design è piacevole. Così ci potrà essere un risparmio notevole sull’utilizzo della plastica. La tastiera in bambù fa risparmiare mezzo chilo e il mouse 250 grammi di plastica. Il bambù è antibatterico, limita le radiazioni del computer, garantisce un’elevata adattabilità ai cambiamenti climatici, è piacevole al tatto e limita la sudorazione delle dita. Usare un accessorio in bambù è molto più confortevole di uno in plastica. Chi è interessato può trovare altre utili informazioni al seguente indirizzo web: itachitech.com sul quale è anche possibile ordinarele tastiere in bambù, in maniera molto semplice e veloce, senza troppi problemi. Un prodotto che può essere adatto anche come regalo di Natale.

admin
  • Redattore specializzato in Design
  • Scrittore e Blogger

Google News

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta