Tipologie pavimenti: una panoramica per fare la scelta giusta


Per pavimento si intende tutto ciò che serve per coprire il suolo e assicurare alla casa un valido piano di calpestio. Anche se effettivamente viene posato per ultimo, non per questo può essere pensato all’ultimo! La scelta infatti può risultare un lavoro complesso in quanto il mercato propone moltissime soluzioni e materiali differenti. Nel momento in cui si sceglie la pavimentazione bisogna optare per il materiale più adatto alle proprie necessità e ai propri gusti, ovviamente tenendo conto del budget disponibile.

La tipologia di pavimentazione deve essere intonata all’atmosfera che si intende dare alla casa e al tipo di ambiente in cui verrà collocata. Inoltre, al momento della scelta, bisogna considerare anche i punti di giunzione dei pavimenti che spesso possono creare problemi. I materiali utilizzabili sono moltissimi: si va dal legno, che conferisce un’aria naturale e classica alla casa, alla pietra, dalla moquette alla ceramica.

Per comodità è possibile dividere le tipologie di pavimentazione in due grandi categorie: i rivestimenti per pavimenti duri e i rivestimenti per pavimenti morbidi. I primi comprendono una grande varietà di materiali molto resistenti, fra cui mattonelle, lastre di pietra, gresite, marmi, ceramiche e molti altri. Questi materiali sono in grado di offrire una finitura che può essere elegante ma fredda. La loro durezza li rende adatti a qualsiasi tipo di spazio, compreso quello di contatto con l’esterno. Di solito i costi di questo tipo di pavimento sono alti e hanno il difetto di amplificare i rumori, anche se l’effetto estetico è sicuramente splendido. I rivestimenti per pavimenti morbidi sono essenzialmente le moquette e i tappeti. La loro composizione può essere in fibre animali (lana), vegetali (vimini, canna, cocco, canapa, cotone, juta), chimiche (cellulosa, acetato), sintetiche (PVC, poliestere, nylon) e miste (composti di fibra sintetica e lana). Questi pavimenti sono comodi, silenziosi, morbidi e di facile posa. Bisogna però ricordare che i pavimenti in tessuto sono poco resistenti all’usura e sensibili all’umidità e alle bruciature.

admin
  • Redattore specializzato in Design
  • Scrittore e Blogger

Google News

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta